Just another WordPress.com site

Siria: quella minaccia di attentati terroristici che il mondo ha dimenticato

Diario di Siria

1006207_434856873288262_684030024_n10 ottobre 2011, Damasco. L’uomo che dovrebbe rappresentare la massima autorità religiosa in Siria, il gran Muftì Ahmed Bader Hassun, rivolge un messaggio all’Occidente: “Nel momento in cui il primo missile colpirà la Siria, il Libano e la Siria lanceranno tutti i loro figli come attentatori suicidi sul territorio europeo e della Palestina. Vi avverto, Europa e Stati Uniti: prepareremo attentatori suicidi che sono già tra di voi. Se bombarderete la Siria o il Libano sarà occhio per occhio e dente per dente e chi infliggerà il primo colpo sarà più ingiusto… vi prego… non avvicinatevi al nostro Paese!1“.

Le dure minacce del religioso, che ha assunto la sua carica nel 2005 per nomina governativa, vengono trasmesse con un moto di orgoglio nazionalista dalla tv di Stato siriana e riprese prima dall’emittente satellitare Al Arabiya poi dai grandi network internazionali. “Guai a chi tocca la Siria”, tuonava Hassun…

View original post 859 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s