Just another WordPress.com site

original soundtrack

Appuntamenti con Musica Poesia e Cinema a Milano

Prossimi appuntamenti musicali, letterari e cinematografici in compagnia di Mariangela Ungaro, Andrea Musumeci, Monika Lukacs, Laura Cassani.
Vi aspettiamo con due appuntamenti imperdibili per chi ama la cultura e l’arte a 360 gradi.
Buona serata!

https://mariangela-ungaro.blogspot.it/2018/05/appuntamenti-con-la-musica-la-poesia-e.html?m=1

 

#musicaperfilm #soundtracks #cinemadascolto #musicapoesia #poesiaemusica #poesieaMilano #Milanopianocity2018 #casadelladanzaedellamusica

 

 

IMG_20180515_221150_737

 

IMG_20180515_220920_734.jpg


CONCERTO A FAVORE DELLA RICERCA SUL CANCRO

http://www.casadelladanzaedellamusica.it/

 

Il 23 Marzo alle ore 19.30
presso la Casa della Danza e della Musica
in via Roma s.n.c.
a Basiglio (MI)
si terrà un grande concerto a favore della ricerca sul cancro
e in onore di Emanuele Contreras, artista poliedrico.

Direttore artistico: Andrea Musumeci.

Emanuele avrebbe voluto partecipare al gruppo di ricerca che si sarebbe aperto a breve all’Istituto dei Tumori, ma non ce l’ha fatta.
Esattamente il gruppo che andremo a finanziare con il concerto, e con tutte le donazioni.
Artisti stupendi ci regaleranno emozioni in musica e poesia per omaggiare Emanuele e per sostenere la ricerca sul sarcoma Gist; la ricerca è l’unica arma che abbiamo (e l’Italia spicca per i suoi validissimi  Cervelli) contro un male subdolo e devastante.
Interverrà il primario dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, Dottor Paolo G. Casali.
A fine evento, la Casa della Danza e della Musica offrirà un magnfico rinfresco.

Vi aspettiamo numerosi!

Per tutti coloro che non potranno esserci ma che credono nella ricerca, è possibile fare una donazione direttamente sul conto corrente:

Fondazione IRCCS “ISTITUTO NAZIONALE TUMORI”
S.C. Oncologia medica 2 – Tumori mesenchimali dell’adulto e Tumori rari
codice identificativo: O/12/OTM
Responsabile dott. Paolo G. Casali
Causale: Ricerca clinico – scientifica sui GIST
BANCA POPOLARE DI SONDRIO
Ag. 21 Politecnico – Via Edoardo Bonardi 4
20133 Milano
Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori
IBAN: IT15C05696 01620 000002001X82
C/C N. 000002001X82
ABI: 05696
CAB: 01620
CIN: C
SWIFT POSO IT22

 

Grazie a tutti di cuore.
Mariangela Ungaro & Emanuele Contreras

LOCANDINA CONCERTO PRO RICERCA

 


CINEMA D’ASCOLTO I VOL. ora in vendita!

Con Antonio Di Bartolomeo presso Pluriversum Edizioni

 

Il presente lavoro si pone come indagine accurata sui linguaggi cinematografico e musicale, intrecciati indissolubilmente alla storia e alla cultura popolare.

Il cinema ha avuto un ruolo sostanziale nella storia dell’umanità, divulgando alle masse messaggi, cultura, informazioni, valori, bisogni, stili di vita, provocazioni, critiche alla stessa società e inventando nuovi modi per comunicare. La musica, il linguaggio universale per eccellenza, si è strettamente legata al cinema, asservendolo da un lato, ma anche amplificandone i significati, mantenendo le sue caratteristiche linguistiche ed epistemologiche, e andando aldilà della stessa immagine che andava a connotare. La musica si è rinnovata nella sostanza e ha ricreato se stessa seguendo modalità molto precise a seconda dei generi cinematografici che andava a musicare, quando non addirittura creando un sound specifico che nella storia della musica non aveva precedenti.

copertina completa mariangela ungaro

Il primo volume è acquistabile a questo link in assoluta sicurezza

https://www.amazon.it/dp/8885751040/ref=cm_sw_r_wa_awdb_V.E0zb68SFY34

La musica ha il potere di creare o distruggere un film.

La combinazione nel tempo di dinamica, caratteri strumentali e timbrici, volumi, cellule ritmiche, forma, gesti e struttura della composizione, generano tutto il mondo musicale del brano che ascoltiamo e tutte le sue avventure, i suoi sviluppi, le sue tragedie, nemmeno stessimo celebrando una metafora della vita di ciascuno di noi.

Il suono crea gli stati d’animo, ma in realtà siamo noi a percepirli come tali… Perché erano già in noi e lo sono da sempre.

Ascoltando migliaia di film, mi sono accorta che l’Uomo è lo stesso in qualsiasi parte del mondo viva e muoia, soffra e gioisca, aldilà della “razza”, del sesso, del credo politico, della fede religiosa, del territorio e del contesto sociale.

Per ampliare e rendere comprensibile profondamente il suo messaggio, il cinema ha avuto bisogno e ha scelto consapevolmente il linguaggio universale per eccellenza: la Musica.

Ascoltando un film lo si comprende davvero.

Chi mi conosce sa quanto questo progetto mi sia costato, ma io ci ho creduto, ancora una volta. Ringrazio di cuore tutte le  persone che con il loro affetto mi hanno sempre sostenuta e spronata.

Seguiranno altri 4 volumi.

 

 

Grazie.

Mariangela Ungaro

 


THE LOBSTER

ESTRATTO DA “CINEMA D’ASCOLTO” di Mariangela Ungaro

II volume, “Il cinema e la musica dei paesi mediterranei”
– il cinema greco-

The Lobster è un film del 2015 scritto e diretto da Yorgos Lanthimos, al debutto in un film in lingua inglese, con protagonista Colin Farrell e Rachel Weisz.

La produzione del film è notevole: Grecia, UK, Irlanda, paesi Bassi e Francia. Ha meritatamente ottenuto il premio della giuria al Festival di Cannes nel 2015.

Devo dire che il film è decisamente ben fatto, ben recitato;  ha una sceneggiatura davvero originalissima ed interessante. In un futuro che sembrerebbe piuttosto prossimo, gli esseri umani sono riconosciuti dalla società e lasciati in vita solo se sono accoppiati, altrimenti sono costretti ad andare in un albergo dalle regole assurde e trovare una compagna o un compagno entro 45 giorni. Allo scadere del tempo concesso, l’individuo che non ha trovato la compagna o il compagno saranno trasformati in un animale scelto da loro.

Per prolungare la permanenza in albergo e avere la possibilità di accoppiarsi, gli individui sono portati nel bosco, a caccia di coloro che si chiamano solitari e che si sono dati alla macchia per rimanere single e liberi: ogni solitario colpito è un giorno in più in albergo.

David, il protagonista del film, si ritrova solo dopo che la moglie lo ha lasciato, viene quindi portato in albergo. Lo segue il suo cane, che in realtà è il suo sfortunato fratello. In albergo incontra uomini e donne ma David non ha fortuna, nemmeno durante la caccia. Il tempo a lui concesso sta per scadere, quindi decide, prima di essere trasformato in un’aragosta, di accoppiarsi con la donna “senza cuore”. Lei però è davvero disturbata, infatti uccide il cane di David per vedere la sua reazione: solo se è senza cuore come dice di essere, lei resterà con lui. David però, alla vista di suo fratello in una pozza di sangue, crolla. Lei vuole denunciarlo. David a questo punto la elimina, con la complicità di una cameriera, e fugge nel bosco. Qui incontra un gruppo di solitari, tra cui la donna che diventerà sua compagna. Anche presso la comunità di solitari vi sono regole disumane; David e la sua ragazza, scoperti e minacciati dalla leader della comunità, una ragazza aggressiva e autoritaria, che addirittura rende cieca la povera donna, decidono di fuggire. Ci riescono. Una volta liberi, lui cercherà di accecarsi per vivere nelle stesse condizioni della sua compagna.

Le musiche, sotto la supervisione di Amy Ashworth, sono tutte di repertorio e si differenziano per la funzione IN e di commento.

In ordine di apparizione (o ascolto) esse sono:

Beethoven, quartetto in fa maggiore opera 18 numero 1, adagio affettuoso ed appassionato.

Shostakovich, quartetto numero 4, IV movimento

Nick Cave “Something’s gotten hold of my heart (di Roger Greenaway e Roger Cook)
R. Strauss, Don Quixotte, opera 35

Danai Stratigopoulou “Apo Mesa Pethamenos”

A. Schnittke, quintetto con pianoforte, II movimento, in tempo di Walzer

Strawinskij, 3 pezzi per quartetto

– A. Schnittke, quartetto numero 2

Nick Cave e Kylie Minogue “When the wild roses grow”

“Giochi proibiti”

Britten, quartetto numero 1 opera 25

“S’agapò” o “Ti ‘ne afto pou to lene agapi” (Loren – Maraudas)

E’ interessante notare come Beethoven e Shostakovich si alternino, accompagnando e segnando in modo ben marcato la struttura del film: il primo per i momenti di rassegnazione, con voce narrante fuori campo che descrive la situazione, il secondo per quelli di grande tensione. Le canzoni, quando proposte in versione originale, sono tutte IN, tranne una di commento (con effetto straniante di musica al di sopra delle parti) : in un caso si tratta di riarrangiamento suonato e cantato (orrendamente) dal vivo, mentre le altre canzoni provengono da apparecchi audio che si vedono in scena. “Giochi proibiti” è l’unico brano solo strumentale suonato dal vivo da un duetto di chitarre.

Dopo il prologo e i titoli di testa, rispettivamente con rumori di scena e nel silenzio più totale, ascoltiamo le note iniziali del quartetto in Fa maggiore -opera 18 numero 1- di Beethoven: l’adagio affettuoso ed appassionato accompagna, con i suoi accordi ribattuti morbidamente in successione ravvicinata di 3 e la melodia struggente, condotta dal primo violino, le scene in cui David viene portato in albergo e vi giunge rassegnato. Con lui c’è suo fratello, tramutato in cane.

Davide entra nell’hotel, deve subire un interrogatorio e sottostare alle regole che gli vengono elencate sommariamente: la musica è di Shostakovich, quartetto numero 4, IV movimento. Tre note lunghe all’unisono nel piano fanno da trampolino inaspettato a due gruppi di tre accordi violenti, marcati, nel fortissimo, di breve durata e ravvicinati.

L’alternanza tra i due brani antitetici di Beethoven e Shostakovich procede anche per tutte le seguenti scene successive: Beethoven accompagna la scena in cui David è in camera sua, una squallida singola, e vede la dotazione dell’albergo descritta dalla voce fuori campo (che poi si scoprirà essere la voce della donna che David incontrerà nella comunità dei solitari e che amerà fino alle estreme conseguenze); Shostakovich sigillerà invece il momento in cui David è ammanettato dalla direzione dell’albergo: sperano che identifichi la mancanza di un pezzo del suo corpo con la mancanza di una consorte!

Ritorna Beethoven: David è nella sala della colazione e comincia a farsi un’idea degli astanti, mentre la voce fuori campo descrive fatti e personaggi.

Arriviamo così al primo brano cantato, in versione IN, quello di Cave “Something’s gotten…” interpretato dal direttore dell’albergo e sua moglie: i single sono in una sala da ballo e devono conoscersi. David chiede ad una ragazza di ballare e appena si alza dalla sua postazione e si presenta alla giovane, ascoltiamo Strauss, l’estratto da Don Quixotte: il brano di commento si fonde inizialmente in una cacofonia notevole con la canzone IN dei due albergatori, ma poi diventa padrone indiscusso di commento, con la sua orchestra piena, baldanzosa e prorompente,  svoltolata dopo un trillo tensivo.

Arriviamo alla scena della caccia: la canzone è “Apo Mesa…” di Danai Stratigopoulou

cantautrice ateniese, (1913 – 2009). La canzone esordisce con il pianoforte, che si rotola su scale e volatine neanche fosse un brano chopiniano, poi accompagna in modo discreto la voce femminile. Il testo della canzone parla di una donna abbandonata a cui viene chiesto che valore abbia la vita: lei risponde che la vita ha valore se è piena d’amore e che quando lo si perde si diventa vivi all’esterno ma morti dentro. Anche i single dell’albergo che devono cacciare i solitari per allungare la propria permanenza in hotel sono morti dentro. La canzone è struggente ma di grande dignità, e sembra osservare con rassegnazione l’abrutimento dell’azione di caccia. Forse non è un caso che la canzone abbia un sound style anni ’30, come se provenisse da un grammofono o da una radio durante la seconda guerra mondiale.

Va notato infatti che l’albergo conserva la natura profonda di un lager, e umilia i suoi “ospiti” facendoli addirittura assistere ad uno spettacolo di mimo in cui gli si dimostra che vivere da soli ha solo svantaggi: viene mimata la morte di un uomo per affogamento se non interviene la moglie e lo stupro di una donna proprio perché single. Durante il “teatrino” avvilente ascoltiamo il quintetto di Schnittke: un valzer, appunto, il simbolo musicale già utilizzato dal cinema per connotare idea di società fissa, ristretta di mentalità, non al passo coi tempi, che rifiuta qualsiasi moto dell’anima che vada contro alla morale istituzionale e allo status quo da conservare acriticamente e ipocritamente, anche con la violenza; il valzer è staniante, lacerato dall’interno, melodia e armonia sono atonali, conservano solo l’idea ritmica e timbrica del valzer, quindi solo l’apparenza.

La stessa musica accompagna anche le scene inframezzate al teatrino, in cui David viene sessualmente stimolato da una cameriera per istigarlo a trovare celermente una compagna, e la scena in cui uno degli uomini single viene punito –una mano gli viene bruciata nel tostapane- per aver praticato autoerotismo.

Riascoltiamo Beethoven quando, insieme alla voce fuoricampo, troviamo David che allontana la donna “dei biscotti al burro” e Shostakovich, quando gli uomini diventati amici di David litigano furiosamente per futili motivi.

Nella scena della piscina, in cui uno degli amici di David –il ragazzo zoppo- cerca di abbordare la ragazza che soffre di epistassi, ascoltiamo un estratto dai 3 pezzi per quartetto di Strawinskij: la ragazza sta nuotando in piscina a dorso, i suoi movimenti sono lenti, ripetitivi, inespressivi, così come quelli degli archi stranianti, alienati, lenti e senza una meta.

Tornano Beethoven e Shostakovich: Beethoven, con immancabile voce femminile narrante fuori campo, accompagna la scena in cui David, nel campo di golf, ha deciso di provare a conquistare la donna “senza cuore”, pur di salvarsi. Nella scena successiva, sonorizzata invece con la musica di Shostakovich, i due sono in una vasca idromassaggio e lei finge di strozzarsi con un’oliva: vuole vedere la reazione di lui che resta effettivamente impassibile, in modo da capire se anch’egli è senza cuore e se tra loro due è possibile una storia.

La musica che segue è l’apoteosi dell’allucinazione: il delirio acuto e piano degli archi del quartetto di Schnittke connota alla perfezione la scena in cui David e la donna senza cuore sono nella stessa camera ed iniziano a conoscersi meglio come coppia: hanno rapporti sessuali e lei, impassibile, esige di vedere il volto di lui, per assicurarsi che non provi alcun piacere o emozione.

Segue Shostakovich  a sonorizzare uno dei momenti più drammatici e tensivi del film: la donna senza cuore ha ucciso a calci e poi pugnalato il cane di David: la povera bestia, in realtà fratello di David, ha sofferto atrocemente. David lo vede in una pozza di sangue, e crolla. Decide di uccidere la donna e ci riesce, con la complicità della cameriera dell’albergo che sta anch’essa meditando la fuga. Non poteva esserci sonorizzazione migliore.

Ascoltiamo nuovamente Beethoven quando David fugge nel bosco, dove la leader dei solitari, una giovane donna patologicamente  dura, autoritaria e senza scrupoli, sta cercando tartufi con un maiale al guinzaglio. In questo contesto, dalle regole atroci – scavarsi la fossa da soli in caso di morte, no rapporti sessuali o sentimentali tra solitari, punizioni disumane a chi infrange le regole – David conosce la sua compagna.

Torna anche Shostakovich a sonorizzare i momenti di tensione: durante una battuta di caccia, la compagna di David conficca un coltello nella gamba di uno degli ex amici di David, salvando il suo amato. Segue Beethoven a sonorizzare le scene successive in cui David regala dei conigli alla compagna che gli ha salvato la vita, mentre la voce fuori campo racconta alcune ricette a base di coniglio!

A volte i solitari vanno in città – luogo concesso solo alle coppie- per fare rifornimenti di viveri e altro. David e la compagna, la leader e un altro uomo camminano in abiti civili in un centro commerciale: la scena è commentata da un altro estratto dal Don Quixotte di Strauss. I solitari sono anche soliti fare irruzione nelle stanze delle coppie per fare in modo che scoppino: è quello che succede nelle scene successive, con il commento di Shostakovich. Poi i solitari festeggiano il successo ballando nel bosco, ma da soli, ciascuno con il proprio riproduttore in mano e cuffie nelle orecchie: trattasi di musica da discoteca, ma davvero impossibile da decifrare, si sente pianissimo.

Più avanti nel film David e la sua compagna ballano: devono sottostare alla regola del ballo singolo con riproduttore personale e cuffie, ma i due sincronizzano gli apparecchi e riescono a qualche modo a ballare insieme. La canzone del ballo è “When the wild roses grow” interpretata da Nick Cave e Kylie Minogue.

La relazione clandestina tra David e la donna è sonorizzata con Beethoven: la voce fuori campo descrive con accuratezza le azioni e ci codifica i gesti apparentemente senza senso tra David e la donna, l’unico modo che hanno per comunicare.

Durante una nuova gita in città, la leader porta David e la donna a casa dei suoi genitori, che si esibiscono in un duetto di chitarre acustiche con “Giochi proibiti”: trattasi di musica IN, sulle cui note David e la compagna non possono fare a meno di esplicitare involontariamente il loro rapporto amoroso…la leader li osserva meditando la punizione (scene sonorizzate con Beethoven) e infine decide di punire la donna facendole fare un intervento agli occhi che invece di guarire la sua miopia la renderà cieca (riascoltiamo Strawinskij quando la donna è sulla sedia operatoria).

La donna, ormai cieca e disperata, cerca di difendersi dalla leader ma uccide involontariamente la cameriera che ormai fa parte della comunità dei solitari (Shostakovich).

David non abbandona la sua compagna, cerca invece di rieducarla alla vita come non vedente: su armonici di archi fischianti nella zona sovracuta, che si muovono a fasce lente, si delinea una linea melodia di un timido pizzicato. Si tratta del quartetto numero 1 opera 25 di Britten: il brano connota la delicatezza e la devozione con cui David aiuta la sua compagna.

Beethoven aveva iniziato e Beethoven chiude il film prima dei titoli di coda: David colpisce la leader e la sotterra nella buca che aveva preparato per sé costretto dalla donna; lui e la compagna fuggono dal bosco e arrivano in città, sono liberi. Non vi è sonorizzazione quando David decide di accecarsi.

I titoli di coda: ascoltiamo la canzone ““S’agapò” o “Ti ‘ne afto pou to lene agapi” interpretata da Sophia Loren e Tonis Maroudas (anche autore del brano). La canzone, per piccola orchestra classica, cui si aggiunge l’accompagnamento di chitarra acustica suonata come fosse un bouzouki, è cantata a mezza voce da voce femminile e maschile, in successione e in duetto. Si tratta della canzone usata in un altro film “Boy on a dolphin” di Jean Negulesco –regista statunitense di origine rumena- del 1957.

La canzone, molto nostalgica, si domanda che cosa sia davvero ciò che è chiamato Amore.

 Estratto da Shostakovich, quartetto numero 4, IV movimento.

tema lobster


Image

Concerto imperdibile!

FB_IMG_1466699137297


PREMIO LETTERARIO SAGGISTICA INEDITA

7445c-copertina2bil2bmio2blibro-itMariangela Ungaro-pianist

“MUSICA PER TUTTI”

PARTECIPA AL PREMIO ILMIOLIBRO.IT ESORDIO 2016.

E’ possibile votare e recensire, oltre che leggere le prime pagine ed acquistare con un click!


Sconti 30% agli innamorati entro San Valentino!

#weddingmusic #livemusicmilano #matrimonio.com #stardustmusicgroup #musicamatrimoniomilano

#matrimonio.com
SCONTI DEL 30% A chi ci ferma entro San Valentino! !!!!

Un musicista nasce, vive e lavora per dare emozioni. Per il vostro evento speciale, affidatevi a chi ha fatto dell’arte dei suoni la sua stessa vita.
STARDUST MUSIC GROUP
http://www.stardustgroup.it/musicadalvivo.htmlIMG_20160117_192618


Musica dal vivo per eventi molto speciali. STARDUST MUSIC GROUP

IMG_20160117_192618

Un musicista nasce, vive e lavora per dare emozioni. Per il vostro evento speciale, affidatevi a chi ha fatto dell’arte dei suoni la sua stessa vita.

STARDUST MUSIC GROUP

http://www.stardustgroup.it/musicadalvivo.html

340 346 53 96

02 23 166 295

02 99 769 737

342 31 93 030

#musicamatrimoniomilano

#stardustmusicgroup

#weddingmusic #livemusicmilano

 


Stay Strong Brothers Band

In un mondo incerto e sfidante, la cosa più importante di tutte è sentirsi positivi per affrontare le sfide quotidiane. Sentirsi positivi è importante, influisce su ciò che facciamo e su come lo facciamo.
Stay Strong è un’attitudine, una modalità per affrontare le sfide quotidiane: quando le persone sono in modalità Stay Strong, lottano giorno dopo giorno per raggiungere i loro obbiettivi e ispirare le persone attorno a loro ad andare avanti, qualunque cosa accada.

La Stay Strong Brothers Band è la band che ti aiuta a superare i momenti più sfidanti della tua giornata, dandoti la carica di Stay Strong di cui hai bisogno, ogni giorno.

(more…)


26 Dicembre 2004: per non dimenticare.

images (1)

26 Dicembre 200: un devastante tsunami colpiva il sud est asiatico.

Per non dimenticare .

Una sopravvissuta.

https://m.mixcloud.com/mariangelaungaro/kanuhura/


MUSIC FOR/FROM SPACE. Sky from I.S.S. – Musiche inedite di Mariangela Ungaro.

Mi sono sempre chiesta che espressioni facciano le persone quando ascoltano la mia musica, volontariamente o meno.
La musica non è del compositore, viene dal “mondo altro”, il compositore ne assembla solo i relitti,
secondo il suo discutibile gusto.
Immagini tratte dai filmati della Iss on Live, Stazione spaziale internazionale che ci mostra il cielo sopra la Terra sorvolando il Pacifico tra Giappone e California.
Musiche inedite di Mariangela Ungaro.

MUSIC FROM SPACE


PAOLO CONTE TRIBUTE CONCERT

CONCERTO PAOLO CONTE TRIBUTE

Lo spettacolo tributo a Paolo Conte,

una scaletta di più di 20 brani che ripercorrono la carriera

di uno dei nostri artisti più apprezzati in Italia e all’estero…

http://stardustartisticstudios.blogspot.it/2015/07/paolo-conte-tribute-live.html

8 AGOSTO

Pareto (AL) frazione di  Miogliola​

ORE 21:30

INGRESSO LIBERO

INFO: info@stardustgroup.it


TUTTO SU STARDUST STUDIOS servizi produzione audio e video Milano

CANALE YOUTUBE

download

STARDUST WEB STORE

http://www.smalfiland.com/StudioRegistrazioneStardust

d2134-nuovo2blogo2bcon2btarghe2

 

 

 Studio di rSTARDUST copyegistrazione e  produzione audio                         

 STARDUST RECORDING STUDIO

http://www.stardustgroup.it/studiodiregistrazione.html

info@stardustgroup.it

+39 3403465396

STAR3STARDUST2youtube3 copyDUST FILMS PRODUCTION

Produzione video

http://www.stardustgroup.it/produzionevideo.html

info@stardustgroup.it

+39 3403465396

Musica plogo 2012er eventi live

STARDUST MUSIC GROUP

http://www.stardustgroup.it/musicadalvivo.html

info@stardustgroup.it

+39 3403465396

Scumary e ema al pianoola di Musica e Tecnologia Stardust

STARDUST MASTER SCHOOL

http://www.stardustgroup.it/didattica.html

info@stardustgroup.it

+39 3403465396

STARDUST POETRY master copyServizi per scrittori e poeti

STARDUST POETRY

http://serviziperscrittori.blogspot.it

info@stardustgroup.it

+39 3423193030

STARDUST copy

Studio di registrazione e produzione audio

STARDUST RECORDING STUDIO

http://www.facebook.com/pages/Studio-di-registrazione-Stardust/184684194971188

info@stardustgroup.it

+39 3403465396

3STARDUST2youtube3 copy

Produzione audio e video

STARDUST ARTISTIC STUDIOS

http://www.facebook.com/stardust.artistic.studios

info@stardustgroup.it

+39 3403465396

Musica per eventi live

STARDUST MUSIC GROUP

http://www.facebook.com/stardust.music.group

info@stardustgroup.it

+39 3403465396

a6407-banner2bdefinitivo2bstardust

Servizi per scrittori e poeti

STARDUST POETRY

http://www.facebook.com/letteraturaMusicaVideoEventi

info@stardustgroup.it

+39 23193030

#serviziperscrittorimilano, #poesiainedita, #autoriemergenti, #scrittori #poeti, #letteratura, #salaconferenze, #salaconcerti #ebook, #booktrailers, #musicavideoeventi

#musicalivemilano

21a55-comunicati_1760

Servizi web Marketing

SERVIZI WEB MARKETING

http://www.stardustwebmarket.com

http://www.facebook.com/stardustwebmarket

mariangelaungaro3@gmail.com

+39 3423193030

LOGO WEBMARKET copy

Milano music zone

PINTEREST

http://www.pinterest.com/davideferropian/milano-music-zone/

BLOGGER

http://milano-music-zone.blogspot.it/

FACEBOOK

https://www.facebook.com/MilanoMusicZone?ref=hl

LINKEDIN

https://www.linkedin.com/pub/milano-music-zone/ab/b71/845

PLAYLIST YOUTUBE

http://www.youtube.com/playlist?list=PLbGFszejryhkzTZvDNmp_3DKMU8ifsRep

TWITTER

https://twitter.com/servizimusicali

Smalfiland store

http://www.smalfiland.com/milanomusizone

Davide Ferro

#pianistamilano   #servizimusicalimilano   #milanomusiczone  #davideferro   #produzionevideo   #saladaconcertomilano  #salaconferenzemilano

PAGINA FB

https://www.facebook.com/davideferropianista?ref=hl

BLOGGER

http://davideferropianista.blogspot.it/p/chi-sono.html

PAGINA PINTEREST

http://www.pinterest.com/davideferropian/pianista-davide-ferro/

CANALE YOUTUBE

https://www.youtube.com/channel/UCR8k0Fys2tnY2LcFEk9wxkg

LINKEDIN

http://it.linkedin.com/pub/davide-ferro/77/1b9/12a


BUON ANNO CON STARDUST STUDIOS e nuove produzioni musicali 2015

STARDUST STUDIOS

AUGURA A TUTTI

UN MERAVIGLIOSO 2015!

http://stardustartisticstudios.blogspot.com/2015/01/buon-2015-con-tanta-buona-musica.html

#produzionevideo, #produzione audio
#scuoladimusica, #musicaeventilivemilano
#musicafestestardust
#studiodiregistrazionemilano
#serviziperscrittori

http://stardustartisticstudios.blogspot.com/2015/01/buon-2015-con-tanta-buona-musica.html


Smalfiland – Store Profile – STUDIO DI PRODUZIONE MUSICALE E VIDEO, STUDIO DI REGISTRAZIONE.

Smalfiland – Store Profile – STUDIO DI PRODUZIONE MUSICALE E VIDEO, STUDIO DI REGISTRAZIONE..


STARDUST ARTISTIC STUDIOS, MUSIC PRODUCTIONS, VIDEO PRODUCTIONS, SCHOOL OF MUSIC, MUSIC FOR EVENTS, SERVICES FOR POETRY

GENERAL INTRODUCTIONS
 
 
 
Stardust
Artistic Studios
are two
art studios in Milan and Paderno Dugnano, owned by Mariangela Ungaro &
Emanuele Contreras.
Services:
 

Artistic production (production of original work or cover, arrangements,
transcriptions …)
– Events and Concerts
– Audio Service
– Audio post production
– Video Services (shooting and editing)
– Education (teaching instrumental techniques and
media production courses music recording engineer)
– Criticism and essays related to Music
 
MUSIC PRODUCTIONS 

– recording studio
Original music composition
– Original arrangements of famous songs
– Original soundtracks for film or theater
– Original pieces for authors and songwriters
– Cover music customized (right tone for the performer
..)
– Recording studio for singers
– Recording ensemble or band.
– Audio post production
RELATED SERVICES TO ARTISTIC PRODUCTION
MUSIC:
– Cover cd color with custom graphics.
– Posters, postcards, business cards.
– Transcription and storage SIAE songs.
– Distribution of targeted web channels (music sites
and web-radio).
 
 


listen here

VIDEO PRODUCTIONS
 

 

 
– Productions of any tipes of videos with high
definition camera 
– Film editor, technical shooting, script, camera
operator, 
– Post production audio and video.
 
RELATED SERVICES TO ARTISTIC PRODUCTION
VIDEO:

DVD color cover  with custom graphics.

– Posters, postcards, business cards.​
– Distribution on web channels aimed
 
 
 
 
 
 
CONCERTS, MUSIC FOR  EVENTS.

listen and see here

 

 
 
Music of any type for parties, concerts, events,
weddings.
We have two audio systems complete with lighting
effects and smoke machine: real great live show
.
Our musics are not the usual bases, but they are very
original music recorded live and played 
by the best bands in jazz, blues, rock, pop-Being
artistic producers We have several musicians 
who work with us-then the result it’s a sound of
recording studio, as you can hear.
It’possible to request music on commission.

In addition, each song has a music video, featuring stunning images, on
request, 

can be projected on big-screen and create a great
setting.
For weddings we offer a complete service:
music for ceremony and music for entertainment at any
time.

We work all over Italy and abroad.

 
LITERARY SERVICES 
 
 

musicological conferences on various topics

• presentations of concerts
• articles
• critical essays related to music
• topical articles on the art world
• novels, short stories, poems, and lyrics for songs on commission
 
 
read here











TEACHINGS


 
• teaching piano
• teaching music theory, harmony, music history,
aesthetics, composition, orchestration.
• teaching of multimedia technologies for the
production of music
• courses of battery
• courses of sound engineer
•  teaching music to children
 
 
 
MARIANGELA UNGARO
 
 
Mariangela Ungaro was born in 1975 at Milan, where she
is living now.She is an eclectic artist: she studied piano with Paola Girardi
at International High School of Music in Milan; after her High Graduation,
whose she has achieved with brilliant results, she studied with L. Berman and
B. Petrushanskij.She was a concert artist: she played in Italy and abroad (also
U.S.A.) like soloist, along with different ensembles and orchestra as well.Since
her infancy, she won several important national and international Awards.She is
studying Composition with Sandro Gorli and Sonia Bo at the Conservatorio of
Milan.She has got specialized in music composing for films: she won III
Nascimbene Award with the music for the film “The Messiah” of Roberto
Rossellini. She worked for film makers. Her music has been listened at Verdi’
concert hall at the Conservatorio of Milan and in Puccini hall, and in many
theatres in Italy.In the meanwhile, she won the Shakespeare Award of Literature
for poems, novels, critic essays, theatrical screenplays.She worked as Film
Maker’ Assistant, Audio-Video Technician, Critic and Consultant on Music
applications (Cinecittà- Rome and also in Assisi with Franco Zeffirelli) and
Music Arranger for new singers at the national celebration called “Sanremo
Giovani” on 1996.Since she was 19 years old she is appointed for human
teaching at the National School.



EMANUELE CONTRERAS

 
 
Emanuele Contreras is an eclectic artist, he
experienced various fields of world music and technology.

He studied piano, percussion, composition, drums, singing jazz.

He graduated brilliantly in Milan as a sound technician.

He played with various bands and also works as a sound engineer for Jo Ring,
Biagio Antonacci, Dik Dik, Rossovivo.

Produced the first demo tape of the Latin Quarter.

The turning point came in 1993 with the album “Before Now” produced
by the WEA, to whom he collaborated on arrangements with Candelo Cabesas
(Litfiba percussionist).

The group will play two dates as a special guest of the tour “The shots
above” Vasco Rossi and participate Festivalbar.

In 1997 he composes, produces and sells 10 original pieces of Baroque music
commissioned by Theleme Multimedia.

Arranged and recorded several songs for Ambra Orfei, used for theatrical
performances.

In 1999 he studied computer graphics and html, he graduated as 3D with NewTek.

Produce a variety of work in computer graphics in architecture, design and TV
commercials.

In 2006, constitutes the Ratafià tribute band Conte.

In 2009 began a strong partnership with Mariangela Ungaro, which leads him to
compose music for several Italian films; Artistic Studios Stardust opened in
2010, which deals with audio-video production.

 
 
CONTACT US:
info@stardustgroup.it
mariangelaungaro@libero.it
emanuele_contreras@fastwebnet.it
 
Mobile:
3772087380
Mobile: 3497160616
Mobile: 3403465396
Mobile: 3423193030
phone: +390223166295
phone: +390299769737​

 

 

nuovi blog per i servizi STARDUST

STARDUST ARTISTIC STUDIOS http://stardustartisticstudios.blogspot.it/
nuovo logo con targhe2560MUSICA EVENTI http://musica-matrimonio2013.blogspot.it/
MUSICA PER EVENTI http://musicamatrimonio2014.blogspot.it/

banner definitivo stardust

STARDUST POETRY http://serviziperscrittori.blogspot.it/

comunicati_1760

 

MARIANGELA UNGARO http://mariangela-ungaro.blogspot.it/
49216347-8584-4593-bc19-c4cbc7af0881_photo
SCUOLA PER TUTTI http://scuolawebpertutti.blogspot.it/
M4H00236(21)
SMALFILAND: http://mercatosulweb.blogspot.it/

 smalfi banner


Video

MUSICA VISIONARIA E POESIA

ecco il mio ultimo, nuovo esperimento di book trailer, realizzato con musica contemporanea colta
particolarmente visionaria, suggestionata dalla poesia e dagli scritti di Davide Bonanno.

http://www.youtube.com/watch?v=TDJXgtxueTQ&feature=youtu.be

Grazie per la cortese attenzione e buona visione.

Musica poesia, foto, video e concerti: proposta artistica

Gentilissimo/a scrittore/ice,
spero che questa mia mail non sia di disturbo…

Viviamo in una società dove musica immagine e messaggio sono una cosa sola.

STARDUST POETRY fornisce diversi servizi per gli scrittori:
-creazione booktrailers fotografici e video veri e propri (riprese e montaggio)
-service audio professionale per eventi culturali e conferenze
-service video professionale per eventi culturali e conferenze
-organizzazioni ed esibizioni concertistiche dal vivo legate alla letteratura.

Inoltro qui alcuni booktrailers fotografici:
La musica può essere di repertorio oppure posso creare composizioni originali in esclusiva sulle parole.
La musica può essere per solo, ensemble fino all’orchestra, secondo la suggestione poetica.

Concerto “Tra Musica e poesia”

http://mariangelaungaro.blogspot.it/p/concerti-ed-eventi.html

I nostri studios sono disponibili per service audio e video per conferenze.

http://www.stardustgroup.it

NEL DETTAGLIO:
• booktrailer fotografico e parole scritte con musica di repertorio.
• booktrailer fotografico e parole scritte, con musica originale composta in esclusiva (produzioni per solo, ensemble di varia tipologia secondo il testo poetico fino all’orchestra)
• booktrailer fotografico e recitazione dal vivo della nostra attrice, con musica originale composta in esclusiva.
• booktrailer fotografico con foto realizzate in esclusiva per la poesia dal nostro fotografo, e musica originale composta in esclusiva.
• video vero e proprio (riprese e montaggio) con voce recitante.(musica di repertorio)
• video vero e proprio con voce recitante e musica originale composta in esclusiva.
• spettacolo dal vivo con voce recitante e pianoforte (musica variegata a tema e composizioni originali).
• service audio per eventi e conferenze
• service video-proiezione per eventi e conferenze
Grazie per la cortese attenzione.
.
Per qualsiasi informazione potete contattare il 3772087380.

Cordiali saluti e buona Arte!

Mariangela Ungaro e lo staff Stardust

MARIANGELA UNGARO (pianoforte, organizzazione eventi, compositore, video maker)
AMIN OTHMAN (fotografo)
LAURA CASSANI (voce recitante)
EMANUELE CONTRERAS (service audio e video; ingegnere del suono, regista)

http://mariangelaungaro.blogspot.it/p/libri.html

http://www.facebook.com/letteraturaMusicaVideoEventi

————————————–


Video

TRA MUSICA E POESIA: evento musicale e letterario a cura di Mariangela Ungaro

TRA MUSICA E POESIA

Sabato 11 Maggio ore 18.00 Milano Piano City
Giovedì 16 Maggio 2013 – ore 17:00
Salone Internazionale del Libro – Torino Lingotto Fiere
Pad. 3 – Stand S76 – Regione Abruzzo —

La Società Italiana di Cultura al Salone Internazionale del Libro di Torino presenta “D’Annunzio, il Principe di Montenevoso: tra musica e poesia”. Con la partecipazione di Mariangela Ungaro (pianista) e Laura Cassani (voce recitante). Introduzione a cura di Michele Cucuzza, giornalista e scrittore.

In occasione dei 150 anni della nascita del poeta Gabriele D’Annunzio, il Salone del libro di Torino e la Società Italiana di Cultura –diretta dal M° Andrea Mascitti- organizzano un concerto per voce recitante e pianoforte, in cui le più celebri pagine del poeta italiano saranno avvolte dalle note delle pagine più affascinanti della letteratura pianistica, classica, romantica e contemporanea.

Voce recitante e consulente letterario: Laura Cassani
Pianista e consulente musicale: Mariangela Ungaro

Mariangela Ungaro Laura Cassani

Programma di sala

BRANO LETTERARIO MUSICA

• “Voglio andare a Cappadocia” da “La fiaccola sotto il moggio”

• Estratto da “La città morta”

• “La sabbia del tempo”

• “Lungo l’Affrico”

• “A Dante”

• “Rimani”

• “Ottobrata”

• “L’onda”

• “Oh falce di luna calante”

• “L’ala sul mare”

• “Stringiti a me”

• “La pioggia nel pineto”

• Estratto dall’ultima scena de: “La figlia di Iorio”

A.Catalani: “Ebben ne andrò lontana” Atto III, Romanza da “Wally

F.Chopin: “ Preludio in mi minore”

R. Strauss: “ Die Nacht” (op.10,n°3)

R.Schumann: “Der Dichter Spricht”

M.Ungaro: “Eisamkeit”

R.Schumann: “Traumerei”

R.Schumann: “Von fremden Laendern und Menschen

F.Mendelssohn: “Barcarola op 30 n°6

L.V.Beethoven: “Al chiaro di luna”

F.Schubert: “Serenata”

P.I.Tschaikowskij: “Le notti di Maggio”

M.Ravel: “II Mov. Sonatina”

M.Ungaro: “Omaggio a D’Annunzio”

I brani letterari del grande poeta sono stati tratti sia dalle raccolte di poesie sia dalle sceneggiature teatrali; la scelta è stata fatta in tal senso per conferire al concerto varietà e dare all’ascoltatore un gustoso assaggio della poetica d’annunziana in tutte le sue eccelse forme.

Lasciando all’alta critica letteraria il commento delle produzioni di D’Annunzio scelte, qui si desidera esplicare in che modo la musica possa connotare la poetica d’annunziana, andando al di là della parola stessa.
Il linguaggio dei suoni riesce a conferire quella dimensione astratta nella quale solo la grande parola poetica o l’eccellente prosa teatrale riescono ad elevarsi.

La musica è scelta per i suoi caratteri ritmici, agogici, dinamici e formali, ma anche assecondando la lettura poetica, di cui cerca di seguire le inflessioni, i toni, le pause, i concatenamenti, le sensazioni, le narrazioni e gli stessi contenuti, anche attraverso colte citazioni e onomatopee sonore.

Ad esempio, la sensualità della celeberrima “Pioggia nel pineto” è ancor più accentuata dalle sinuosità cromatiche, armoniche e melodiche della Sonatina raveliana, mentre la sensazione della pioggia sulle membra e sul mondo silvano, è resa dalla musica attraverso un puntillismo sonoro, nel registro acuto del pianoforte, di rara bellezza.

L’estratto “Voglio andare a Cappadocia” tratto da “La fiaccola sotto il moggio” è accompagnato dalla romanza tratta dall’opera “Wally”, di Alfredo Catalani, le cui parole della protagonista femminile, “Ebben ne andrò lontana”, sembrano essere stata scritte, per i contenuti e l’ esatta concordanza delle sensazioni, per il brano d’annunziano, creando un’ assonanza perfetta tra musica e prosa.

“La città morta” vede co-protagonista la musica di Chopin: le visioni della donna cieca, povera creatura abbandonata al suo destino, che cerca se stessa disperatamente nel ricordo del passato, riecheggiano nel dolore del brano chopiniano, ne seguono le inflessioni, le frasi, con un andamento modulante, cromatico, intenso, talvolta declamato, talvolta sommesso, seguendo “alla lettera” il drammatico monologo della sfortunata protagonista.

Le sognanti atmosfere della poesia “Rimani” sono accompagnate dal celeberrimo “Sogno” di Schumann, mentre il piccolo, intimo mondo antico di “Ottobrata” è reso ancora più sereno da “Paesi e popoli”, dello stesso compositore romantico. In quest’ultimo caso peculiare, il brano schumaniano sembra in sincrono perfetto con la poesia, soprattutto quando la voce narra di lontane ninne nanne, e la mano sinistra procede con andamento cullante per lente terzine.

Particolarissime, meravigliose assonanze si creano anche tra “L’onda” d’annunziana e “La Barcarola” di Mendelsshon, come se la musica fosse la sua colonna sonora: siamo davvero sul mare, oscilliamo, siamo trascinati dalla risacca, ne sentiamo lo scacquio, in onomatopee ora arpeggiate, ora per andamento di terzine, nella perenne perplessità, ma esatta e concorde, della massa marina.

Non poteva mancare la citazione “lunare” Beethoveniana per la poesia d’annunziana dedicata alla “Falce di luna calante”.

“La sabbia del tempo” è accompagnata dal lied “La notte” di Strauss: la scelta è stata fatta in relazione all’andamento pulsante, esatto, ritmico delle note cristalline e discrete del pianoforte che, nella loro lenta discesa, ricordano i granelli della clessidra.

La solennità delle montagne d’annunziana è resa molto bene dall’Adagio di Albinoni, nella sua maestosità e nel suo composto dolore, mentre le sonorità dolci e intimistiche del brano di Tschaikowskij “Notti di maggio” accompagnano la poesia “Stringiti a me”

La poesia “A Dante” necessita invece di un brano veloce, drammatico, intenso, che la compositrice Mariangela Ungaro ha scritto per l’occasione.

La stessa compositrice ha desiderato musicare l’estratto da “la figlia di Iorio” nello stile del lied tardo romantico.

Mariangela Ungaro


Link

TRA MUSICA E POESIA, concerto di Mariangela Ungaro

TRA MUSICA E POESIA, concerto di Mariangela Ungaro

Mariangela Ungaro-pianist

TRA MUSICA E POESIA
In occasione dei 150 anni della nascita del poeta Gabriele D’Annunzio,Mariangela Ungaro propone un concerto per voce recitante e pianoforte, in cui le più celebri pagine del poeta italiano saranno avvolte dalle musiche più affascinanti della letteratura pianistica, classica, romantica e contemporanea.

Voce recitante e consulente letterario: Laura Cassani
Pianista e consulente musicale: Mariangela Ungaro

VIA REINACH 7 MILANO

ORE 19.00

http://www.pianocitymilano.it/

 

PER PRENOTARE ONLINE

http://www.mailticket.it/index.php/it/categorie/concerti/details/1653-mariangela-ungaro-zona-9_ih13.html

 

IL CONCERTO SARA’ REPLICATO IL 16 MAGGIO AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO.

TRA MUSICA E POESIA

In occasione dei 150 anni della nascita del poeta Gabriele D’Annunzio, il Salone del libro di Torino e la Società Italiana di Cultura –diretta dal M° Andrea Mascitti- organizzano un concerto per voce recitante e pianoforte, in cui le più celebri pagine del poeta italiano saranno avvolte dalle note delle pagine più affascinanti della letteratura pianistica, classica, romantica e contemporanea.

Voce recitante e consulente letterario: Laura Cassani
Pianista e consulente musicale: Mariangela Ungaro

 

SCARICA IL PROGRAMMA DI SALA CLICCANDO QUI:

TRA%20MUSICA%20E%20POESIA%2C%202programma%20di%20sala.doc

ATTRICE

ATTRICElaura e mary 2 BWMARIANGELA UNGARO E LAURA CASSANI


Video

FILM DI S. RINALDI , COLONNA SONORA ORIGINALE DI STARDUST ARTISTIC STUDIOS

Film di Sergio Rinaldi
Musica originale: Mariangela Ungaro
Sonorizzazione: Emanuele Contreras
STARDUST ARTISTIC STUDIOS. professionisti dello Spettacolo, dell’Arte e della Cultura
http://www.stardustgroup.it
info@stardustgroup.it
+39 3772087380
+39 3403465396
FILM DEDICATO ALL’AMORE. Tra le colonne sonore più difficili che io abbia mai fatto, temi originali che devono durare pochi secondi e dare l’idea della sensazione provata, la coerenza della composizione che non può mancare, anche se ci sono pochi istanti, i temi giusti sincronizzati in frazioni di tempo cellulari… Con citazione nei titoli di coda alla barcarola veneziana di Mendelssohn, dal momento che siamo a Venezia…Buona visione e buon ascolto. Mariangela Ungaro